loader-logo

TECNICHE DI PRODUZIONE

Il Girasole adotta tecniche di coltivazione rispettose dell’ambiente praticando severi controlli su tutte le aziende conferitrici. Abbiamo adottato come riferimento il disciplinare di produzione integrata approvato dalla Regione Siciliana. Nell’ambito di tali prescrizioni vengono puntualizzati i seguenti requisiti di processo e di prodotto:

Conformità ai punti del protocollo GLOBALGAP

Applicazione dei sistemi e delle tecniche della produzione integrata

Limite del 50% come R.M.A. (Residuo Massimo Ammissibile) relativamente alla presenza di eventuali principi attivi di fitofarmaci;

Controllo igienico-sanitario della filiera, dalla produzione primaria alla vendita

Rintracciabilità dei lotti di prodotti in vendita fino alle unità produttive conferitrici

Particolare enfasi è stata data al requisito della rintracciabilità per dare al consumatore, garanzia sull’origine dei nostri prodotti. A tale fine la nostra dirigenza ha definito in una opportuna procedura prevista dal manuale aziendale, gli aspetti applicativi per garantire l’origine dei prodotti. 

Tale procedura, partendo da un lotto di produzione, permette di avere le seguenti informazioni:

L ’Azienda e gli appezzamenti di provenienza dei prodotti;

La data di conferimento, la data di lavorazione e la quantità lavorata.

È definita dal manuale aziendale una procedura per la raccolta che prevede il controllo dei residui, la qualità dei frutti e relativamente alla maturazione il rapporto acidi / zuccheri.

Tutte le aziende sono controllate da uno staff di agronomi con a capo il Dottore Agatino Castorina, con il compito di controllare e prescrivere le tecniche colturali da utilizzare e gli interventi in difesa dai parassiti, che sulla base del disciplinare di produzione integrata prevede l’utilizzo di fitofarmaci a basso impatto ambientale, e solo in fase di effettiva necessità accertata, con tecniche di monitoraggio. Lo scopo oltre al rispetto del consumatore, è quello di salvaguardare l’equilibrio naturale degli ecosistemi agrari e limitare i residui di fitofarmaci sotto la soglia del 50% rispetto al residuo massimo ammesso dalla legge.

Le concimazioni sono effettuate sulla base delle analisi chimico–fisiche del terreno: in base alle esigenze nutrizionali delle piante, viene redatto dal responsabile di produzione un piano di concimazione annuale.

Particolare attenzione viene data nelle concimazioni alla gestione delle somministrazioni azotate per l’effetto inquinante che i nitrati hanno sulle falde acquifere. Il controllo igienico sanitario della filiera, soprattutto nella fase di lavorazione degli agrumi, avviene attraverso il controllo dei punti critici previsti dal manuale HACCP dell’azienda.

La direzione inoltre garantisce il controllo dei punti critici per la sicurezza dei lavoratori nelle aziende, attraverso l’applicazione di un manuale di sicurezza conforme alla normativa prevista dalla legge.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Clicca per esprimere la tua accettazione o le tue preferenze.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi